venerdì 29 dicembre 2017

5 cose che... #11 - 5 film di Natale preferiti

Buongiorno a tutti e bentornati con la rubrica 5 cose che...
Rubrica a cadenza settimanale ideata dal blog Twins Books Lovers con protagonisti i libri (ma non solo...)





Oggi il tema della rubrica sarà 5 film di Natale preferiti; cominciamo pure la classifica!





1) Miracolo di Natale


Trama


Da tempo immemore, tutta la posta indirizzata a Babbo Natale viene consegnata alla piccola e remota comunità di North Station. Negli anni Cinquanta, Samuel e la fidanzata Evelyne continuano la tradizione del nonno di lui, che leggeva quelle lettere come se fosse il vero Babbo Natale. A causa di una tempesta di neve, le lettere però rischiano di non essere consegnate prima del Natale. Per evitare ciò, Samuel decide di mettersi in viaggio ma qualcosa non va come dovrebbe e tutti si convincono che il giovane sia morto. Cinquant'anni dopo, una giovane ragazza di nome Satia scrive una lettera a Babbo Natale per soddisfare un desiderio della nonna Evelyne...


Trailer



Ebbene sì, ho adorato questo film, lo vedrei altre mille volte! Voi l'avete visto? Pareri?




2) Eloise a Natale 



Trama

La protagonista, Eloise, è una bambina di 6 anni che vive con la sua tata al Plaza hotel, dove si diverte a mettere in sobbuglio il lavoro di tutti gli impiegati. Questa volta è Natale e tenta di mandare all'aria un matrimonio.


Trailer


Non credo servano parole per parlare di Eloise, vero???







3) Miracolo nella 34° strada



Trama
Il film inizia il 24 Novembre, giorno del ringraziamento.Tony, il Babbo Natale dei grandi magazzini Cole dovrebbe chiudere sulla slitta tirata da delle finte renne la grande sfilata per le strade di New York tuttavia viene sorpreso ubriaco durante lo svolgimento del suo lavoro dal signor Kris Kringle. Dato il suo aspetto molto somigliante a Babbo Natale, quest'ultimo viene assunto al posto di Tony dalla signora Dorey Walker.
Kris si immedesima nei panni di Babbo Natale e sostiene di esserlo veramente. Tutti i bambini credono che lui sia il vero Babbo Natale, tranne Susan, la dolce figlia di Dorey, mentre un amico di Dorey, Bryan Bedford cerca di convincere la piccola a credere. Alla fine anche Susan inizia ad affezionarsi a Kris, che una sera, mentre gli fa da babysitter, gli confessa cosa vorrebbe per Natale: un papà, una casa e un fratellino. Kris convince la piccola che se inizierà a credere in Babbo Natale, avrebbe ottenuto quelle cose e Susan inizia a credere.
Nel frattempo i concorrenti dei magazzini Cole ordiscono un piano per screditare il Babbo Natale di Cole Kris Kringle. Riescono a farlo arrestare e a rinchiuderlo in una clinica psichiatrica. Con l'aiuto di Bryan che è un avvocato, Dorey prende il caso di Kris in tribunale e si batte affinché la gente si convinca che Babbo Natale esista. Quando tutto sembra ormai compromesso per Kris Kringle poiché non sì è riusciti a dimostrare la vera esistenza di Babbo Natale la piccola Susan si avvicina mostrando al giudice una cartolina di Natale con una banconota da un dollaro. Sul retro è stata cerchiata la scritta "In God we trust" ("In Dio noi confidiamo"), perciò il giudice emette la sua sentenza sullo stesso principio di fiducia in Babbo Natale e Kris viene scagionato.
A seguito del caso giudiziario, Dorey e Bryan sono manovrati da Kris nel realizzare i loro veri sentimenti per l'altro, e si sposano in una piccola cerimonia subito dopo la messa di mezzanotte della vigilia di Natale. La mattina di Natale, Susan si sveglia scoprendo il matrimonio rendendosi conto che il suo desiderio di avere un papà per Natale si è esaudito; si avvera anche il suo desiderio di avere una casa, e per questo ne comprano un'altra in campagna. Quando Dorey e Bryan chiedono a Susan che cosa avesse chiesto per Natale, lei confessa di volere un fratellino, e i due coniugi abbassano lo sguardo verso il grembo di Dorey e si baciano. Finalmente, Susan è riuscita ad ottenere quello che ha chiesto.




Trailer:


Ho adorato questo film, potessi lo riguarderei 365 giorni all'anno!




4) Una promessa è una promessa





Trama

Howard Langston è spesso preso dal suo lavoro, e questo non gli permette di trovare il tempo per sua moglie, Liz e il suo giovane figlio, Jamie, a questo si aggiungono le continue frecciatine del vicino di casa, un superpapà divorziato, Ted Maltin. Dopo esser venuto nuovamente meno ad una promessa fatta al figlio, mancando all'incontro di karate di Jamie, Howard cerca di riscattarsi impegnandosi nella ricerca del tanto desiderato regalo di Natale del figlio, un Turbo-Man, che però si è dimenticato di comprare e che ora sembra divenuto introvabile. Inoltre dovrà vedersela anche con Myron Larabee, un postino disposto anch'egli a tutto pur di comprare il giocattolo per il proprio figlio.


Trailer


Ho recuperato questo film qualche giorno fa, a casa di mio cugino (che però era uscito), con la sua morosa; troppo carino!








5) Canto di Natale di Topolino




Trama
Nella vigilia di Natale del 1843, mentre tutta l'Inghilterra vittoriana è nello spirito allegro del NataleEbenezer Scrooge (Paperon de' Paperoni) pensa solo al denaro che ha guadagnato e a farne di più (a quanto pare, fa pagare alle persone l'80% di interesse composto giornalmente). Mentre i pensieri egoisti di Scrooge frullano nella sua testa, Bob Cratchit (Topolino), esausto e sottopagato (la miseria di due scellini e mezzo penny al giorno), continua a lavorare a lungo e duramente per lui. Cratchit chiede a malincuore una "mezza giornata" libera per il Natale, per la quale Scrooge gli risponde che non verrà pagato. Fred (Paperino), l'allegro nipote di Scrooge, invita lo scorbutico zio alla cena di Natale - tacchino ripieno di castagne, dolce di frutta con salsa di limone, frutta candita e dolcetti allo zenzero. Scrooge rifiuta, affermando di non poter mangiare quella roba. Quando i collettori Topus e Talpino, insieme ai mendicanti delle strade, gli chiedono gentilmente una semplice donazione, Scrooge risponde ai due che, se lo fa, i poveri non saranno più poveri, e così loro (i collettori) resteranno senza lavoro. Conclude dicendo "non chiedetemi di farvi perdere il lavoro, non alla vigilia di Natale".
Più tardi, tornato a casa, Scrooge viene visitato dal fantasma di Jacob Marley (Pippo), l'avido socio di Scrooge morto sette anni prima. A causa della sua crudeltà nella vita, egli è destinato a portare delle pesanti catene per l'eternità. Avverte Scrooge che un destino simile accadrà a lui a meno che non cambi, e che sarà visitato da tre spiriti. Poi Marley se ne va, cadendo giù per le scale dopo aver evitato di inciampare nuovamente sul bastone di Scrooge. Il primo spirito, lo Spirito del Natale Passato (Grillo Parlante), mostra a Scrooge il suo passato. La sua ossessione per il denaro lo aveva portato a spezzare il cuore della sua fidanzata Isabelle (Paperina), precludendole l'ipoteca sul cottage per la luna di miele.
Il secondo spirito, lo Spirito del Natale Presente (Willie il gigante), arriva e mostra a Scrooge la povera famiglia dei Cratchit, che conservano ancora un atteggiamento di festa nella loro casa nonostante le loro difficoltà. Il giovane figlio di Bob, il piccolo Tim, si rivela essere malato, e Willie predice una tragedia se la vita sventurata della famiglia non cambierà. Tuttavia, proprio quando Scrooge è disperato di conoscere il destino di Tim, lo Spirito del Natale Presente e la casa scompaiono. Il terzo e ultimo spirito, lo Spirito del Natale Futuro (una figura incappucciata che si rivela essere Gambadilegno), porta Scrooge nel futuro in un cimitero. Quando vede Bob in lutto per la morte del piccolo Tim, Scrooge è sconvolto e chiede se questo futuro può essere cambiato.
Due becchini (donnole da Le avventure di Ichabod e Mr. Toad) sono divertiti dal fatto che nessuno abbia partecipato al funerale di Scrooge mentre scavano la sua tomba. Dopo che le donnole se ne sono andate per una pausa, il fantasma rivela la tomba di Scrooge accendendo un fiammifero. Il fantasma lo spinge nella sua tomba chiamandolo "l'uomo più ricco di tutto il cimitero". Nonostante giuri di cambiare, Scrooge cade in una bara vuota che si spalanca verso l'inferno.
Tuttavia, Scrooge si risveglia improvvisamente il giorno di Natale. Essendogli stata data un'altra possibilità, si mette la giacca sopra la camicia da notte, prende il suo bastone e il cappello a cilindro, e va a visitare i Cratchit, donando allegramente una generosa quantità di denaro lungo la strada (di cui 100 sovrane d'oro a Topus e Talpino, i collettori di beneficenza del giorno prima) e dicendo a Fred che verrà alla cena. Poi cerca di giocare uno scherzo a Bob, trascinando in casa un grosso sacco presumibilmente pieno di biancheria e annunciando burbero che ci saranno degli straordinari in futuro. Ma per la gioia dei Cratchit, il sacco è invece pieno di giocattoli e di un grande tacchino per la cena. Scrooge dà a Bob un aumento e lo fa suo socio nel suo ufficio contabile, e il piccolo Tim proclama "Dio ci benedica, tutti quanti!".


Trailer: 





Direi che questo, come Eloise, non ha bisogno di presentazioni, visto che è un grande classico super adatto anche per i bambini!
Il Canto di Natale di per sé è carino, ma quello di Topolino è stupendo!





Alla prossima 
Luce <3

E i vostri film di Natale preferiti quali sono??



25 commenti:

  1. I primi due mai visti e credo mai vedrò perché non proprio di mio genere, mentre gli altri tre sì, soprattutto mi piace tanto Miracolo della 34a strada, uno dei tantissimi film (la lista è davvero lunga) di Natale preferiti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di sapere che piace a tutti Miracolo nella 34esima strada

      Elimina
  2. Miracolo nella 34ª strada è il mio preferito in assoluto

    RispondiElimina
  3. Mi fa piacere che sia stato escluso Gremlins dalla lista :D.

    Canto Di Natale, Una promessa è una promessa, Miracolo sulla 34esima strada sono dei veri 'cult'. Condivido! E aggiungo "La vita è meravigliosa", nonché "Sos Fantasmi".

    RispondiElimina
  4. Condivido solo Canto di Natale, per il resto non sono il mio genere :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, beh capita che a volte non ci piacciano le stesse cose

      Elimina
  5. Ciao Benedetta! Ho rivisto anch'io di recente "Una promessa è una promessa", a casa dei miei! Sarà stato lo stesso giorno sullo stesso canale? ;)
    I primi due che hai citato non li conosco, e quello di Topolino non l'ho ancora visto! :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, il giorno non lo so, canale non credo, perché io l'ho visto su Netflix con la morosa di mio cugino a casa loro

      Elimina
  6. Uh, mi sta venendo troppa voglia di vedere "Il canto di Natale di Topolino" neanche sapevo che esistesse! *-*
    Deve essere troppo carino!
    xoxo

    RispondiElimina
  7. Immancabile christmas carol!:) una promessa è una promessa l'ho rivisto da poco in tv! Sempre bello!😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Christmas Carol non manca mai a Natale!

      Elimina
  8. Wow! Conosco solo Il Canto di Natale di Topolino e Miracolo nella 34a strada! Devo recuperare gli altri che sembrano molto interessanti! Belle scelte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai tempo per recuperarli, tranquilla; grazie!

      Elimina
  9. una promessa è una promessa è troppo carino e tutte le volte mi ci piego in due dalle risate, soprattutto quando fa a a botte con la renna..

    RispondiElimina
  10. Il canto di Natale di topolino e miracolo sulla 34ma strada erano sempre una tradizione in televisione nelle programmazioni del periodo natalizio

    RispondiElimina
  11. Io amo i film natalizi ma Miracolo di Natale non lo conosco e sembra bello, devo recuperarlo subito!

    RispondiElimina
  12. Ammetto che di quelli che hai nominato conosco solo quello della Disney e Miracolo sulla 34esima strada (che tra l'altro piaceva a mia sorella e io non sopportavo)... gli altri non li conoscevo nemmeno! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fa sempre piacere essere d'ispirazione per libri e film

      Elimina
  13. Con la rubrica di venerdì sto scoprendo tanti film da vedere

    RispondiElimina